Gruppi cooperativi e la loro gestione

Elinor Oström, vincitrice del premio Nobel di quest’anno, ha dimostrato con un approccio interdisciplinare che non è solo la massimizzazione del vantaggio proprio a motivare le proprie azioni nel mondo degli affari, ma che le motivazioni sono ben più complesse e che le cooperative svolgono al riguardo un ruolo importante tra economia e stato.

Dato che le imprese cooperative generano con successo benefici vari, esse hanno un potenziale elevato d’espansione. La gestione di diversi gruppi cooperativi rimane complessa. La presente monografia analizza questa gestione cooperativa in maniera interdisciplinare: decodifica il «DNA» basale di un gruppo cooperativo fornendo risposte sul tipo di gestione unitaria, e, basandosi su un semplice modello di gestione, propone soluzioni per temi di governo centrali quali la strategia, il Corporate Governance, il finanziamento, il controllo interno, la gestione dei rischi oppure le modifiche strutturali. Inoltre, chiarisce i meccanismi di governo normativi dello statuto interno al gruppo, dell’organizzazione di gestione e dei contratti. Per utilizzare appieno il loro grande potenziale, i gruppi cooperativi necessitano di condizioni quadro specifiche alle cooperative e orientate al futuro. Questa monografia le rivendica.

Franco Taisch, Genossenschaftsgruppen und deren Steuerung

Prima edizione, Zurigo/San Gallo 2009, XXXII, 241 pagine, rilegato

ISBN: 978-3-03751-218-0, lingua: tedesco

Ordinabile presso: Dike Verlag

Torna alla panoramica