Cooperative – sempre più innovative verso il futuro

Lucerna, 21.09.2012
Con il convegno tenutosi il 21 settembre 2012 presso il centro culturale e congressuale di Lucerna (KKL), il GI Imprese Cooperative ha sfruttato l’anno internazionale delle cooperative ONU quale occasione per spiegare come le imprese cooperative sono percepite dalla popolazione, quali sono i fattori di successo delle imprese cooperative e cosa differenzia le cooperative dalle altre imprese.

Le cinque note cooperative svizzere di successo – fenaco, la Mobiliare, Raiffeisen, Mobility e Cooperativa Edilizia Generale di Zurigo (ABZ) –, nel 2010, hanno fondato il Gruppo d’Interesse Imprese Cooperative e hanno allestito un centro di competenza per l’impresa cooperativa presso l’Istituto per il Diritto d’Impresa dell’Università di Lucerna.

L’obiettivo di queste attività è quello di affermare l’idea della cooperativa nella quotidianità imprenditoriale delle persone. Allo stesso tempo, si tratta di favorire la comprensione del cooperativismo presso gli enti pubblici e i politici, affinché le condizioni quadro normative e legislative per le cooperative possano essere sviluppate in modo adeguato al futuro. Si tratta di un obiettivo perseguito anche dall’ONU a livello mondiale e sottolineato con efficacia con l’anno internazionale delle cooperative del 2012.

Per il GIIC, l’anno ONU è stato l’occasione per dimostrare – con l’organizzazione del primo congresso cooperativo nazionale con circa 1000 partecipanti – come le imprese cooperative sono percepite dalla popolazione, quali sono i fattori di successo delle imprese cooperative e cosa differenzia le cooperative dalle altre forme imprenditoriali dal punto di vista giuridico e imprenditoriale.

Torna alla panoramica