Convegno sulle cooperative IGT 2016 a Lucerna – 100 ricercatori di 21 Paesi16.09.16

Circa 100 ricercatori di 21 Paesi hanno partecipato al convegno internazionale IGT dal 14 al 16 settembre 2016. Quasi 1000 scienziati, esperti di cooperative e interessati si sono dati appuntamento per tre giorni nel KKL e all’Università di Lucerna.

96 ricercatori hanno partecipato al convegno internazionale di Lucerna, presentando 58 contributi, oltre a 3 relazioni senza articolo scientifico. Gli scienziati provenivano da 21 Paesi – tra cui Cina (1), Brasile (2), Nuova Zelanda (2), Tailandia (1), USA (1), India (1), Etiopia (1), Canada (1), Gran Bretagna (2), Olanda (1), Albania (3), Grecia (2), Spagna (3), Italia (2), Finlandia (3), Francia (3), Germania (35), Austria (7), Polonia (5), Lituania (3), Svizzera (15).

 

Circa 100 ricercatori di 21 Paesi hanno partecipato al convegno internazionale IGT dal 14 al 16 settembre 2016. Quasi 1000 scienziati, esperti di cooperative e interessati si sono dati appuntamento per tre giorni nel KKL e all’Università di Lucerna.

v

Quota di ricercatori con contributi scientifici per Paese, IGT 2016
Germania, Svizzera, Austria, Polonia, Albania, Spagna, Finlandia, Francia, Lituania, Brasile, Nuova Zelanda, Regno Unito, Olanda, Grecia, Italia, Cina, Thailandia, USA, India, Etiopia, Canada

Sono rappresentate le università di alto livello come l’Università di San Gallo, l’EPF di Losanna, l’ETH di Zurigo, l’Università di Helsinki, l’Università Erasmo di Amsterdam, l’Università di San Paolo, l’Università dell’Economia di Vienna, l’Università di Colonia e l’Università Humboldt di Berlino.
 
I temi economici riguardano l’identità e la crescita delle cooperative. I temi trattati sono specifici del settore (fornitura di servizi finanziari, costruzioni residenziali, energia, agricoltura, cooperative sociali) e interdisciplinari (fondamenti, diritto, politica e società).
 
Tra i momenti salienti della conferenza si conta il contributo del prof. dr. Bruno S. Frey intitolato «Happiness, Economy and Cooperatives» del 16 settembre 2016 e il nuovo formato dei laboratori, che – rispetto alle relazioni scientifiche – coinvolge i partecipanti.
 
I laboratori sono stati dedicati ai temi della banca cooperativa e della digitalizzazione, del futuro della vendita al dettaglio nel settore degli alimentari per le cooperative, un laboratorio agricolo e la coltivazione intelligente e un laboratorio inter-industriale, che si è occupato della cooperazione interdisciplinare delle cooperative.

Torna alla panoramica